Vinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.x

Il benessere prende corpo

Il benessere prende corpo 

Le proposte del programma del festival delle emozioni del 2019 che riguardano il corpo.

Del Prof. Giuseppe Musilli

Quello che ci proponiamo con il festival dell'emozioni è di riconoscere e regolare le emozioni allo scopo di ottenere un maggior grado di benessere nella nostra vita.

Saper conoscere, guidare e coordinare le proprie emozioni è come saper riconoscere e guidare ognuno dei cavalli ai quali è attaccata la nostra carretta mentale; è come saper governare le vele della nostra mente; è come saper dare una direzione precisa alla propria vita. Perché esiste uno stretto rapporto tra la padronanza dei propri stati d’animo e la padronanza delle proprie risorse, delle proprie capacità.

E vogliamo migliorare la nostra vita in maniera semplice, rivolgendoci a tutti, proponendo obiettivi e pratiche per tutti. Questo non significa che vogliamo proporre metodi banali e obiettivi miracolosi. Noi vogliamo ottenere un maggiore benessere per tutti con pratiche e metodologie ispirate alle migliori ricerche psicologiche, pedagogiche, sociali. Ma ispirandoci alle ricerche più avanzate e alle metodiche più sperimentate. Ci ispiriamo al meglio e al più avanzato della scienza. Ma nello stesso tempo ci rivolgiamo non ha specialisti ma a tutti coloro che vogliono contenere l'ansia, regolare lo stress, superare i momenti di depressione. Queste problematiche (ansia, stress e depressione) nella vita odierna toccano tutti. Chi ha problematiche più serie o più specialistiche è inevitabile che vada da uno specialista. Noi ci ispiriamo alle metodologie e al sapere degli specialisti, ma diffondiamo pratiche e metodologie che possono interessare tutti quanti e migliorare la vita di tutti quanti in maniera semplice e accessibile.

Per raggiungere questo scopo riteniamo che regolare le emozioni attraverso modalità inerenti il corpo sia molto pratico, molto moderno e accessibile a tutti. Negli studi e nella ricerca è oggi considerato ricco di prospettive e scientificamente sofisticato.

“Il nostro sistema è un sistema corpo-emozioni-mente, che necessita di un passaggio comunicativo fluido tra questi aspetti, in modo da poter caricare e scaricare le tensioni mantenendo la sostanziale capacità di relazione. Per fare questo lo stato di rilassamento – inteso come flessibilità fisica – è fondamentale. Sappiamo infatti che uno degli effetti del prolungarsi della tensione è proprio quello di ridurre l’ampiezza percettiva consolidando modalità ripetitive di risposta. Essere rilassati non significa però entrare in uno stato di torpore: è piuttosto una delle condizioni di un giusto grado di presenza.” (Cinotti)

Le modalità di agire sul corpo per regolare le emozioni e raggiungere un alto grado di benessere sono ormai molte. Cito senza specificare: lo yoga, la mindfulness, la bioenergetica, l'antiginnastica, la terapia sensomotoria, l’EMDR, …

Nel programma del festival di quest'anno vi offriamo tre occasioni di approfondire questi argomenti. Non si tratta solo di approfondimenti in quanto vengono proposte esperienze e assaggi degli argomenti illustrati.  (Programma pomeridiano). E tre occasioni di praticare alcune di queste metodologie (Programma mattutino)

Abbiamo intitolato La striscia di tre eventi pomeridiani con lo stesso titolo dell'anno scorso: "il benessere prende corpo".

Questi eventi si svolgeranno venerdì sabato e domenica alle 18:00 presso i locali della scuola “Elisabetta Fiorini” in via Roma 117.

Li espongo brevemente.

 

3 maggio 2019 ore 18.00, “Elisabetta Fiorini”, Via Roma 117

Marina Pompei

IL CORPO RACCONTA

Lo stress si incide nei nostri muscoli e da lì possiamo iniziare a combatterlo.

La Dott.sa Pompei ci spiega che cos’è e come agisce lo stress e ci guida in alcune pratiche per contenerlo e per combatterlo attraverso la conoscenza del nostro corpo.

4 maggio 2019 ore 18.00, “Elisabetta Fiorini”, Via Roma 117

Viviana Ballini

LIBERO OVUNQUE TU SIA. Mindfulness in carcere.

Riflessioni, storie e suggerimenti da Viviana Ballini che ha partecipato a questo eccezionale e ardito progetto di pratica della Mindfulness in carcere. Progetto che ha avuto positivi e incoiraggianti risultati.Un’esperienza di pratica di consapevolezza con i detenuti di Regina Coeli e Rebibbia

 

5 maggio 2019 ore 18.00, “Elisabetta Fiorini”, Via Roma 117

Micol Franco

“IL CORPO: IL NOSTRO ALLEATO PER COMPRENDERE E REGOLARE LE NOSTRE EMOZIONI.”

La prof.sa Franco illustra come il corpo sia protagonista nella percezione dell’emozioni e come attraverso un atteggiamento di ascolto non giudicante lo si può utilizzare per modulare e regolare il proprio stato emotivo.

Pratiche mattutine riguardanti il corpo:

Giovedì 2 maggio ore 10.00, Spiaggia Grappolo d’uva

Daniela Di Leo: Emozioni Yoga.

Dal corpo alla mente per maggiore equilibrio e fiducia in se stessi.

Venerdì 3 maggio ore 10.00, Spiaggia Grappolo d’uva

Prof.sa Pina Zannella: L’arte di abitare il corpo (con la tecnica Antigym)

Piccoli movimenti per riconnettervi al corpo ignorato, riabitarne le stanze inutilizzate ed acquisire Benessere.

Sabato 4 maggio ore 10.00, Piazza Palatina

Ass. Progetto Mindfulness di Terracina: Camminata in consapevolezza.

Camminare in presenza mentale assaporando la gioia dei nostri passi.

 

Programma dell'ultimo Festival delle Emozioni

Festival delle Emozioni

Anno 2019

More